heavenmayburn: (Default)
[personal profile] heavenmayburn
Titolo: And we all believed in ghosts until you walked into the wall
Fandom: MCU – THE AVENGERS
Capitoli: 1/1
Characters: Loki/Thor
Raiting: R
Titolo: And we all believed in ghosts until you walked into the wall
Fandom: MCU – THE AVENGERS
Capitoli: 1/1
Characters: Loki/Thor
Raiting: R
Disclaimer: I personaggi presenti in questa storia (scritta senza scopo di lucro) sono stati creati ed appartengono ai loro rispettivi autori, booyah \o/ Non possiedo e non ci guadagno nulla 8D
Sommario: Loki era sempre stato così bravo a capire tutto di Thor ma allo stesso tempo non aveva mai capito nulla.
Warning: Incest, spoiler Thor – The Dark World
Conteggio parole: 1.488 ([livejournal.com profile] fiumidiparole)
Note: Scritta per il COW-T #4 [livejournal.com profile] maridichallenge con il prompt: incest
Titolo da Top Notch dei Manchester Orchestra
L’ho tipo riletta solo una volta (e per oggi ne ho le palle piene, fino a domani non la tocco più XD) quindi aspettate un attimo per leggerla, okay? :3 ETA: riletta ancora e non ci dovrebbero essere più orrori \o\

And we all believed in ghosts until you walked into the wall

La prima volta che succede, Thor riconosce uno dei boschi appena fuori dalle terre che circondano il palazzo dove è cresciuto.
C'è una piccola foschia che appesantisce l'aria e una patina umida gli si forma sul collo. Ed è un sogno, non puo' essere altrimenti perchè sono passati anni dall'ultima volta che è stato in quella parte del regno, ma allo stesso tempo è tutto così vivo che Thor deve chiudere gli occhi un istante e prendere un respiro.

Il suo sguardo vaga ancora tra gli alberi intorno a lui; le chiome sono così fitte da riuscire a fare passare solamente pochi raggi di luce tra le fronde. Era passato così tanto tempo dall'ultima volta che era stato lì.
Era riuscito a convincere Loki a seguirlo con la scusa di cercare della piante che aveva visto in uno dei suoi vecchi libri, ed era finito a passare la giornata tra l'erba bagnata, suo fratello sfogliava le pagine ingiallite seduto accanto a Thor in silenzio, avendo rinunciato da tempo a spiegargli la differenza.

Dura meno di un istante, c'è un'ombra e Thor sa a chi appartiene.
Come potrebbe non riconoscerla? Ha passato così tanto tempo ricorrendola, cercando di farla fermare e fargli capire qual'era davvero il suo posto.
Ma basta un battito di palpebre e lui è di nuovo su Midgard, dove si era addormentato.

Durante le settimane che seguono, il suo sonno è pesante e la notte passa priva di sogni.
Thor ha davvero provato a spingere quella notte infondo alla sua mente ma, come ogni cosa che riguarda Loki, fa comunque male e ignorarla è impossibile.

Poi succede ancora, sempre lo stesso bosco con la stessa luce fioca. Quando lo sente di nuovo dietro di se, si volta velocemente.
"Fratello" esclama perché, anche se è un sogno, per un istante non importa, ma non è comunque abbastanza.
L'ultima cosa che vede è un piccolo sorriso increspare le labbra di Loki, prima di ritrovarsi seduto sul suo letto, con il lenzuolo ormai caduto per terra e il sudore che gli bagna la fronte. Thor rimane steso sul letto fino a che non sorge nuovamente il sole, senza riuscire più a chiudere gli occhi.

Dopo qualche tempo, è quasi diventata un'abitudine. Chiude gli occhi, si ritrova in quel bosco, con l'aria umida che gli entra nei polmoni e la presenza di suo fratello appena dietro di lui, che scompare appena Thor cerca di raggiungerlo.
Ogni volta Loki va sempre un po' più vicino e ogni cosa diventa ad essere sempre più difficile.

"Perchè questo scherzo?" domanda una volta, evitando di girarsi. E sa che non puo' non esserlo, ma dentro se sente sempre una piccola speranza, la stessa che lo accompagna da quando era tornato su Asgard dopo l'esilio, sussurrare piano dentro di lui; e anche se fa male, Thor non riesce ad evitare di aggrapparsi ad essa. Non ci è mai riuscito.

"Scherzo? Ti ho mai ingannato, fratello?" dice mentre sente la sua voce incresparsi in un sorriso.
"Tutto questo non è reale" mormora e, senza quasi rendersene conto, si volta.
Un'ombra di sorpresa attraversa il viso di suo fratello ma non succede nulla, non si risveglia su Midgard con il fiato spezzato.
Loki è ancora in piedi di fronte a lui, Thor stringe il suo polso tra le proprie dita e il suo respiro gli sfiora la guancia.

Loki indietreggia di un passo e, più il suo sorriso si fa pronunciato sulle sue labbra, più i suoi occhi si spengono.
"Pensavo che tu sentissi la mia mancanza. Così tanto tempo passato a pregarmi di tornare, e ora..."
"Tu non sei davvero qui, io- Io ti ho visto morire." dice con un piccolo sussurro, ma le parole bruciano lo stesso sulle sue labbra. "Sto perdendo la ragione."

Loki sfiora con una mano il viso e Thor chiude gli occhi, solo per un istante. "Oh, Thor. Pensavo saresti stato felice di vedermi."
Il suo respiro gli sfiora la guancia e Thor decide che non è importante se Loki sia lì o meno. La presa sul suo polso si fa più stretta e il battito del suo cuore un po' più veloce.
Da quel giorno su Svartálfar ha così tante cose da dirgli ma ora, anche se probabilmente è l'unico momento che avrà a disposizione, è come se fossero tutte bloccate in gola.

"Coraggio, fratello, non essere timido" sussurra piano e Thor non sa cosa fare. Perchè Loki ora non è che il frutto della sua mente, ma è certo che suo fratello sarebbe comunque riuscito a leggerlo dentro in quel modo.
Loki era sempre stato così bravo a capire tutto di Thor ma allo stesso tempo non aveva mai capito nulla.

Thor sente la sua schiena irrigidirsi di colpo quando posa la sua bocca su quella di Loki, ma continua a guardarlo diritto negli occhi, suo fratello è ancora così vicino e lui sente il battito del proprio cuore assordarlo.
Per la prima volta Loki non sa che dire, ma dura meno di un istante.
Le sue dita si intrecciano nei capelli lunghi di Thor e le sue labbra cercando di nuovo quelle di suo fratello, con i denti e con il fiato che gli spezza in gola non appena le trova.

Si appoggia contro uno dei tanti alberi, le sue labbra si allontano da quelle di Loki solamente il tempo che gli serve per prendere un respiro. La luce è sempre più rada e le dita di Thor scorrono sulla sua schiena, appena sotto le sue vesti. E quei baci sono tutto quello che si immagina da Loki, insieme la più dolce delle punizioni e il più terribile dei piaceri.
"Perchè mi tormenti così?" domanda prima che Loki trovi di nuovo le sue labbra.
"Tu non sai nulla del vero tormento." dice mentre Thor fa scivolare i suoi vestiti sul prato bagnato.

Loki chiude gli occhi e il morde il suo collo abbastanza da lasciare il segno, mentre le mani di fratello sfiorano la sua erezione.
"Tu non sai nulla..." mormora graffiandogli il torace e Thor scuote la testa, perchè per lui aveva perso ogni cosa, ora anche se stesso.

Si morde le labbra e sente il peso di Loki contro di lui, le sue mani appena sotto la sua casacca, mentre Loki continua ad avere il suo nome sulle labbra ad ogni suo movimento. Ormai è l'unica cosa che dice.
Poi la voce di Loki si spezza e la sua testa si posa contro il torace di Thor, senza dire nulla.

Thor gli da un piccolo bacio sulla fronte e chiude gli occhi. Le sue mani cercano quelle di suo fratello perchè non sa quanto questa illusione puo' durare, e i risvegli che aveva avuto da quando questa pazzia è cominciata sono nulla in confronto a quello che lo attenderà una volta aperti gli occhi.
Per un secondo, una piccola frazione di istante, Thor desidera non doversi più svegliare. In quel bosco l'erba è sempre bagnata, gli alberi sempre verdi e suo fratello vive ancora; è il tipo di illusione nel quale potrebbe perdersi.

Bacia Loki ancora, e non assomiglia per nulla ai mille altri che si sono scambiati fino a qualche istante prima. E’ dolce e sa di rimpianto più di ogni altro.
"Non devi andare" mormora Loki, probabilmente stupito di sentire quelle parole uscire dalle sue labbra quanto Thor.
"Sai che non è vero." dice Thor senza però allontanarsi da lui. "Ho dei doveri verso Midgard e verso nostro padre, ho una vita..."

Le labbra di Loki si piegano in un piccolo sorriso che non arriva agli occhi e il suo sguardo si sposta per terra.
Non dice nulla mentre si allontana da lui, voltando la testa.
"Loki, io-" ed è difficile per Thor non gridare in quel momento, o afferrare di nuovo il suo braccio. Sente tutte la rabbia e la tristezza scorrergli nelle vene insieme al sangue e, quando fa il primo passo verso di lui, le sue gambe inciampano tra le coperte ed è di nuovo su Midgard.

Il respiro è spezzato nella sua gola e il sudore gli scorre sulla schiena.
Si versa un bicchiere d'acqua e apre la finestra ma l'aria fredda non ha alcun effetto. Quel sogno da ancora l'impressione di essere vero, vivo. Ha ancora la sensazione di sentire la fronte di Loki contro la sua e l'erba bagnata sotto i suoi stivali.

Con un grido roco lancia il bicchiere contro il muro, il vetro si spezza con un rumore acuto, sparpagliandosi sul pavimento.
La tenda dietro di lui si muove appena, ma Thor non si volta nemmeno.
Ancora una volta si ritrova con mille parole sulla punta della lingua e nessun'altra occasione per pronunciarle ad alta voce.

Sul viso di Loki compare l’ombra di un sorriso, prima di ritrovarsi di nuovo nelle sale del palazzo dorato di Asgard, in meno di un istante. Thor non aveva nemmeno notato la sua presenza, troppo preso a perdersi nei suoi pensieri.
Il suo sguardo è ancora rivolto verso Midgard quando si affaccia ad una delle grandi finestre. "Oh, fratello. Non cambierai mai, vero?" sussurra piano sfiorando appena il proprio scettro con le dita.
From:
Anonymous( )Anonymous This account has disabled anonymous posting.
OpenID( )OpenID You can comment on this post while signed in with an account from many other sites, once you have confirmed your email address. Sign in using OpenID.
User
Account name:
Password:
If you don't have an account you can create one now.
Subject:
HTML doesn't work in the subject.

Message:

 
Notice: This account is set to log the IP addresses of everyone who comments.
Links will be displayed as unclickable URLs to help prevent spam.

Profile

heavenmayburn: (Default)
♥Fede™

April 2017

S M T W T F S
      1
2345678
9101112131415
161718 19202122
23242526272829
30      

Style Credit

Page generated Jul. 22nd, 2017 04:31 pm
Powered by Dreamwidth Studios